chiudi la finestra
Segui le dirette sul portale di Rai Arte SEGUICI SU FACEBOOK

L`apprendistato

Alternative Display Source – LivePreviewPage.htm
Aggiornamenti ogni 30 minutes.
Bookmark – GPLI


L'apprendistato è un contratto di lavoro caratterizzato da un contenuto formativo: il datore di lavoro, oltre a pagare la retribuzione all’apprendista per il lavoro svolto, è obbligato a garantirgli la formazione necessaria per acquisire competenze professionali adeguate al ruolo e alle mansioni per cui è stato assunto. L’apprendista ha, a sua volta, l’obbligo di seguire il percorso formativo che può essere svolto internamente o esternamente all’azienda.

L'apprendistato è stato riformato dal D. Lgs. 167/2011 (Testo unico sull'Apprendistato) e la nuova disciplina si applica ai contratti di apprendistato stipulati a partire dal 26 aprile 2012.

L'Apprendistato si rivolge ai giovani con un contratto di lavoro per imparare a svolgere ruoli aziendali e per conseguire un titolo di studio e alle imprese con incentivi contribuitivi e previdenziali e la formazione mirata di figure professionali.

A seconda dell'età le offerte si suddividono in:

  • apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale (da 15 a 25 anni), che prevede un contratto di assunzione e conseguimento di qualifica o diploma professionale, con certificazione dell’assolvimento dell'obbligo di istruzione;
  • apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere (da 18 a 29 anni) che prevede un contratto di assunzione e conseguimento di una qualifica professionale nell’ambiente di lavoro,
  • apprendistato di alta formazione e ricerca (da 18 a 29 anni) che prevede un contratto di assunzione e conseguimento di un titolo tra:
  • diploma di scuola superiore;
  • titolo universitario e alta formazione (anche dottorato di ricerca);
  • specializzazione tecnica;
  • praticantato e accesso alle professioni regolate da Ordini.

 

Il contratto di Apprendistato si applica seguendo le disposizioni di ciascuna Regione a partire dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro. Dura da 6 mesi a 3 anni, fatta eccezione per il diploma quadriennale regionale (4 anni) e per particolari profili artigiani (5 anni). Il datore di lavoro deve garantire condizioni lavorative, tipologia di formazione e qualifica prevista per l’apprendista.

 

http://www.nuovoapprendistato.gov.it/